+ 86-13858200389

EN
tutte le categorie

News

Sei qui: Home>News

Classificazione a prova di esplosione

TEMPO: 2019-05-29 COLPI : 34

Implementazione

Le aree con atmosfere potenzialmente esplosive sono suddivise in zone, le apparecchiature devono essere suddivise in gruppi e categorie. L'etichettatura sulla targhetta di identificazione delle apparecchiature certificate indica in quale zona può essere utilizzata l'apparecchiatura protetta contro le esplosioni.


Divisione in gruppi di prodotti

L'attrezzatura è divisa in gruppo I e gruppo II. Il gruppo I è costituito da miniere sotterranee e il gruppo II si occupa di tutte le altre applicazioni.


Divisione in zone

Le aree con atmosfere potenzialmente esplosive sono suddivise in sei zone in base alla probabilità di quanto frequente e per quale periodo esista un'atmosfera potenzialmente esplosiva (pisello).

Si distingue tra gas combustibili, nebbie, vapori e polvere combustibile. Per gas, nebbie e vapori esistono zone 0, 1 e 2, in cui i requisiti per l'apparecchiatura scelta aumentano dalla zona 2 a 0. L'apparecchiatura in zona 0 deve essere costruita in modo "che anche se un tipo di protezione fallisce si verificano due guasti, che sia garantita una protezione contro le esplosioni sufficiente ". Pertanto, ad esempio, un sensore passivo, privo di potenziale, installato in zona 0 e collegato a un circuito elettrico a sicurezza intrinseca (II 2 (1) G [Ex ia] IIC), necessita della propria approvazione. Le zone 20, 21 e 22 sono per atmosfere polverose, in cui i requisiti per l'apparecchiatura scelta aumentano dalla zona 22 alla 20. Le apparecchiature nelle zone 20 e 21 richiedono un'approvazione speciale.


ISCRIVITI E SALVA!Offerte e-mail esclusive e offerte speciali per sconti a tempo limitato